Aga Ristorante

Via Trieste, 6 - San Vito di Cadore - BL

COPERTO MEDIO: 50 - 65 €

www.agaristorante.it/

TEL. 0436 890134

Aga Ristorante
Aga Ristorante Aga Ristorante

PROMO PER SOCI - PRIMA VOLTA

  LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
PRANZO 30% di sconto 30% di sconto ritorante chiuso 30% di sconto 20% di sconto 20% di sconto promozione non attiva
CENA 30% di sconto 30% di sconto ritorante chiuso 30% di sconto promozione non attiva promozione non attiva 30% di sconto

PROMO PER SOCI - SUCCESSIVE VOLTE

  LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM
PRANZO promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva
CENA promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva promozione non attiva

Promo valide la prima volta Nuovo locale 2016 One Time Rinomato per specialità a base di pesce d'acqua dolce Menù per intolleranze alimentari Ricerca e prevalente utilizzo di ingredienti locali Mescita di vini ricercati a bicchiere Porta le bottiglie da casa: costo del servizio per mescere Ampia carta delle birre Menù in inglese o personale che parla altre lingue Serate romantiche Banchetti per matrimoni Salette private disponibili Possibilità di pernottamento Servizi per diversamente abili Servizio di connessione internet gratuito per i possessori di dispositivo portatile in sala Vista panoramica Parcheggio di propietà disponibile Carta dei vini con numerose etichette biologiche o biodinamiche

Protetto dalle alte Dolomiti, dove l’orizzonte incrocia la valle del Piave e quella del Boite, troviamo San Vito di Cadore e l'Aga, un ambiente caldo ed accogliente, nel complesso dell'Hotel Villa Trieste. Con autentica passione gli Chef Patron Oliver Piras e Alessandra Del Favero conducono questo scrigno del buon gusto ed una personale ricerca, per portare a ogni stagione la natura "d'alta quota" in tavola. Un'ampia varietà di erbe aromatiche e profumi alpini, spesso a KM 0, raccolti direttamente nei dintorni, per emozionare con piatti naturali e sapori puri. Questo è l'originale filo conduttore, a cominciare dall'ambiente, una saletta in legno chiaro dal sapore green, che in qualche modo racconta di passate esperienze scandinave, eppure calda, accogliente ed intima, con soli 4 tavoli e 16 coperti.

Chef per amore, della cucina ma non solo, Alessandra ed Oliver sono una coppia anche nella vita, con passione e la curiosità di sperimentare, oltre che di condividere ogni emozione. Il menù propone i piatti più autentici nel menù degustazione "Aga Pura", traendo forza dalla stagionalità della natura. Potete cominciare ad esempio dal crudo di manzo, con maionese di mais e polvere di scalogno bruciato. Per continuare con un risotto, originale quello al vermut, alliaria e pepe verde, che possiede note amare-dolci e piccanti. Tra i secondi segnaliamo la "miseria e nobiltà di vitello", ovvero dal filetto alla testa di vitello, con marmellata di limoni, piselli e il suo consomè alla liquirizia. Per concludere con dolcezza con la bavarese al fieno, spuma di latte e cialda d'orzo.

Il servizio in sala è curato da Piero Marzulli, raffinato e con attenzione per i dettagli, a cominciare dai tavoli piatti e supporti in legno per le piccole pietanze, per ricordare la montagna. Non c'è tovagliato sui tavoli, per avere il contatto materico del piano in legno massello. Anche la carta dei vini è nutrita di etichette da viticoltura eroica di montagna, coerenti fino alla fine.

Riccardo consiglia

  • Salmerino al verde o steack tartare vegana
  • Risotto crescione, panna agra e polvere di pesce
  • Storione, rape, bitter e burro acido
  • Pepe nero, mela verde e caramello

PROMO NON VALIDE

Escluso San Valentino, Festività, dal 24 dicembre al 6 gennaio, la settimana di Pasqua.

COMMENTI DEI SOCI

MEDIA DELLE VOTAZIONI

Aga Ristorante

  • QUALITÀ E CURA DEI PIATTI 5 / 5.0
  • LIVELLO DEL SERVIZIO 5 / 5.0
  • AMBIENTE E SALA 5 / 5.0
  • QUALITÀ / PREZZO 5 / 5.0
  • VOTO MEDIO 5 / 5.0
  • Nicole Z. 13/03/2016

    Quando l'arte incontra la cucina

    I due giovanissimi chef dell'Aga ci hanno regalato un'esperienza sopra ogni aspettativa. Gli entree sono sublimi: gli chef sanno dare al pollo la sembianza della neve appena caduta, sanno creare una vera e propria portata con una semplice carota, rendendo un ingrediente scontato il più buono mai assaporato prima! Hanno saputo stupirmi con la freschezza di una mela e della rapa, mi hanno...